La nosta storia

Le origini dell’azienda risalgono agli anni ‘50, quando Rocco (per tutti “Zì Rock”), capostipite della famiglia acquistò il suo primo terreno a Tollo dedicato principalmente alla coltivazione di uva da tavola e solo in parte per uva da vino, creato soprattutto per le esigenze della famiglia e degli amici.

Gli affari andarono bene e Rocco acquistò i terreni dei Feudi Ortonesi, che furono dedicati alla coltivazione di uva da vino. Rocco credeva così tanto nel potenziale del vino che fu uno dei soci fondatori della cooperativa di coltivatori diretti di Tollo, il piccolo borgo abruzzese dove oggi si trova anche la nostra cantina.

Sin dalla giovinezza Antonio, il figlio di Rocco ha lavorato accanto al padre ed ha imparato tutti i segreti per ottenere il massimo dalla terra. Negli anni ’70 Antonio ha acquistato dalla nobile Signora Bianca di Pescara, la bella Tenuta Nicante in Fara Filorum Petri, ai piedi del Monte Maiella.

Gli anni sono passati finché nel 2009 Antonio con i suoi figli Giacomo e Rocco hanno costruito la cantina di famiglia con la missione di produrre vini di qualità utilizzando esclusivamente le uve provenienti dai propri “vigneti” e condividere la propria passione con gli entusiasti del buon bere.

Così come ogni altro borgo del Centro Sud Italia, anche la nostra famiglia ha il proprio soprannome: nel dialetto locale ci chiamano “Li Ture” (i Tori) e per rispettare le tradizioni abbiamo scelto questo nobile e forte animale come simbolo della nostra cantina.